Vercelli

Poche città hanno una storia così importante e di crocevia di nazioni come Vercelli.

Capitale europea del riso, ma con un centro storico delimitato da viali che corrono sul tracciato delle antiche mura.

Liguri, Celti e Romani: queste le popolazioni che la fondarono.

Con questi ultimi si sviluppò come vero centro urbano e in età di primo cristianesimo la città vede la presenza del primo vescovo, consacrato nel 345 da papa Giulio I: Eusebio. Divulgatore del culto mariano della Madonna Nera, fondò il Santuario di Oropa. Durante il periodo comunale la città ebbe il periodo più prospero di tutta la storia. Nel 1219, il cardinale Guala Bicheri realizzò l'Abbazia di Sant'Andrea e cinque anni dopo l'ospedale. Nel '600, come molte altre città italiane, Vercelli visse guerre, pestilenze e il dominio degli spagnoli.

Dal 1713 il ritorno ai Savoia. Camminando nel centro di Vercelli ci si deve fermare di fronte alla Chiesa di San Cristoforo, davanti al Duomo, ora imponente Cattedrale, alla Basilica di Sant'Andrea, già citata, alla Chiesa di San Marco a molte le piazze che scandiscono l’urbanistica: Piazza Cavour, Piazza Palazzo Vecchio, Piazza S. Eusebio. Fra di esse svettano torri antiche: quella Comunale, la Torre dell'Angelo, la Torre Avogadro, la Torre dei Vialardi.

Se i passi sono lenti e mirati ci porteranno di fronte al Castello Visconteo, al Palazzo Centori, al Teatro Civico che ospita il famoso Concorso G. B. Viotti e il Viotti Festival. I musei sono eccellenti: il Borgogna che ospita una vasta collezione di pittura, scultura, arti decorative; il Museo Leone aperto nel 1910 con collezioni di primaria importanza. Entrando nel Museo del Duomo si ha possibilità accedere alla Biblioteca Capitolare che custodisce una preziosa raccolta di codici manoscritti, pergamene, incunaboli. Tra tutti spiccano il famoso Vercelli Book del X secolo in antica lingua anglosassone, ed il Codex Vercellensis Evangeliorum che si ritiene la più antica traduzione in lingua latina dei Vangeli (IV secolo). Più che una città uno scrigno di tesori da visitare.

Durata visita guidata: 2 ore circa

Prenota inviando una mail

info@torinovisita.it

o chiamando il 3661724181